Perché abbiamo scelto di essere sul quotidiano più letto d’Abruzzo?

Ebbene sì, al di là delle regole e delle mode abbiamo deciso di essere sul quotidiano più letto d’Abruzzo, il Centro.

Abbiamo compreso che essere in pubblicità sui giornali locali ci avvicina alla gente, ci avvicina al territorio e ci fa condividere e sostenere una parte della nostra amata Pescara.

 

Vero è che

  1. Il 12% dei lettori si informa solo sui quotidiani online;
  2. Il 35% legge solo quotidiani cartacei;
  3. Il 29% dei lettori si informa sia sui siti che attraverso la copia tradizionale;

Quindi, non potevamo non cogliere questo dato importante e vantaggioso e non scegliere la pubblicità sui giornali locali, perché in questo modo siamo più vicini ai nostri cittadini. Certo, voi direte, “che sia il più lontano possibile” 😊 Ci siamo chiesti anche: Come reagiscono le persone alla pubblicità sul giornale?

Di questi tempi di si sa, di pubblicità se ne vede ogni dove però sul cartaceo l’effetto è diverso e non proprio negativo.

Ti diamo subito 2 spiegazioni di questo:

  1. La pubblicità sul giornale cartaceo è una prassi consolidata, ragion per cui il lettore si aspetta di vedere uno spazio pubblicitario tra una pagina e l’altra oppure sotto a un articolo;
  2. La presenza di un tale spazio non infastidisce e non interrompe la lettura di un articolo cosa che, al contrario, succede online.

Ragion per cui, raccontare la nostra storia sul quotidiano d’Abruzzo, Il Centro, ci sembra il modo migliore per farci conoscere senza dar disturbo alla vostra lettura.

Ma il mondo della comunicazione non si ferma solo alla carta; come ben sai corre veloce tra social e canali tv…

Ed è per stare al passo con i tempi che, oltre a mostrare la nostra realtà su carta, abbiamo deciso di farvi sentire le nostre voci attraverso la televisione.

Anche in questo caso abbiamo scelto un nome simbolo per il territorio abruzzese: Rete 8.

Il programma Il lato positivo, condotto dalla giornalista Marina Moretti, ha infatti affrontato il tema La gestione della morte: un viaggio attraverso i riti e le cerimonie legate al culto della morte, che ci ha visto protagonisti.

Sul sito dell’emittente televisiva, ci ha colpito la descrizione fatta circa l’argomento della settimana:

“Una rara occasione per scoprire come è cambiato l’universo delle onoranze funebri e come l’ingresso dei giovani, imprenditori e imprenditrici, e l’utilizzo delle nuove tecnologie e della creatività stiano rivoluzionando il settore.
App, notiziari dedicati, cimiteri per animali, necrologi on line, marketing e comunicazione pubblicitaria rendono la gestione della dipartita un atto imprenditoriale moderno e al passo con i tempi.”

Giornali e tv dunque, il modo che abbiamo scelto per farti conoscere il nostro lavoro, per farti conoscere la nostra etica professionalità nell’avvicinarci alle famiglie in un momento così delicato.

Noi ci siamo con la nostra umanità e accuratezza per accompagnare un tuo caro nell’ultimo viaggio su questa terra.

Ci trovi in via Spaventa a Pescara, oppure ai numeri: 085 66021; 337 664777.